Commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro
La Commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro è stata istituita con Legge 30 maggio 2014, n. 82, con la finalità di accertare "eventuali nuovi elementi che possono integrare le conoscenze acquisite dalle precedenti Commissioni parlamentari di inchiesta sulla strage di Via Fani, sul sequestro e sull'assassinio di Aldo Moro" e eventuali responsabilità "riconducibili ad apparati, strutture e organizzazioni comunque denominati ovvero a persone a essi appartenenti o appartenute". Il termine per la conclusione dell'inchiesta è stato successivamente prorogato al termine della XVII legislatura con l'articolo 12-bis de decreto-legge 30 dicembre 2015, n. 210, come convertito dalla legge 25 febbraio 2016, n. 21.
Composta di trenta senatori e trenta deputati, la Commissione si è costituita il 2 ottobre 2014, con l'elezione del Presidente, il deputato Giuseppe Fioroni.
Nel corso della sua attività la Commissione ha approvato tre relazioni: il Doc. XXIII, n. 10 (approvato l'11 dicembre 2015), il Doc. XXIII, n. 23 (approvato il 20 dicembre 2016) e il Doc. XXIII, n. 29 (approvato il 6 dicembre 2017).
Le prime due relazioni sono state successivamente fatte proprie dalle Assemblee della Camera dei deputati e del Senato nelle sedute, rispettivamente, del 25 gennaio (Risoluzione 6/00289 ) e del 6 aprile 2017 (Risoluzione 6/00232 ). La terza è stata fatta propria dall'Assemblea della Camera il 13 dicembre 2017 (Risoluzione 6/00371).
componenti
Presidente
Giuseppe Fioroni
PARTITO DEMOCRATICO — PD
Vicepresidenti
Gaetano Piepoli
PER L'ITALIA - CENTRO DEMOCRATICO — DES-CD
Lucio Rosario Filippo Tarquinio
Senatore
Segretari
Federico Fornaro
Senatore
Florian Kronbichler
ARTICOLO 1-MOVIMENTO DEMOCRATICO E PROGRESSISTA — MDP-LU
vedi tutti