Commissione parlamentare d'inchiesta sugli eventi del giugno-luglio 1964 (SIFAR)
La Commissione parlamentare d 'inchiesta sugli eventi del giugno-luglio 1964 (SIFAR) è stata istituita con legge 31 marzo 1969, n. 93, al fine di compiere accertamenti sulla vicenda della gestione del Servizio Informazioni Forze Armate (SIFAR), già oggetto di campagne di stampe e di una inchiesta ministeriale.
In particolare, la legge conferiva alla Commissione il mandato di "accertare, secondo le indicazioni contenute nella relazione della commissione ministeriale d 'inchiesta, nominata con decreto ministeriale 12 gennaio 1968 e presieduta dal generale Lombardi, depositata presso le Presidenze delle due Camere, le iniziative prese e le misure adottate nell 'ambito degli organi competenti in materia di tutela dell 'ordine pubblico e della sicurezza, in relazione agli eventi del giugno e del luglio 1964", esaminare se i comportamenti del SIFAR dovessero essere considerati in contrasto con la normativa vigente, formulare proposte di riordinamento dei Servizi di informazione e sicurezza. Composta di 9 deputati e 9 senatori nominati dai Presidenti delle Camere, la Commissione ha avuto come Presidente il deputato Giuseppe Alessi.
Il termine dell'inchiesta, inizialmente fissato in tre mesi dalla costituzione della Commissione (avvenuta il 18 aprile 1969), è stato successivamente più volte esteso, con legge 1° agosto 1969, n. 472, legge 24 dicembre 1969 n. 979, legge 20 luglio 1970, n. 570, legge 10 novembre 1970, n. 853.
Al termine dei lavori la Commissione ha presentato una Relazione finale, composta di una Relazione di maggioranza (relatore on. Alessi) e quattro relazioni di minoranza (Doc. XXIII, n. 1)
attività della commissione
  • Attualmente non disponibili in formato digitale
componenti
Presidente
Giuseppe Alessi
DEMOCRAZIA CRISTIANA — DC
Segretari
Francesco Jannelli
Senatore
Ugo Spagnoli
PARTITO COMUNISTA ITALIANO — PCI
vedi tutti